Sostegno alla creazione di impresa, dalla Regione una nuova finestra di adesione 1.300.000 euro di contributi a fondo perduto per il rilancio dell’area di crisi

La CNA di Ascoli Piceno informa che la Regione Marche ha ufficialmente disposto la riapertura dello sportello di presentazione delle domande di adesione all’avviso per il sostegno alla creazione di nuove imprese nell’area di crisi complessa Piceno valle del Tronto-val Vibrata.

Fino al prossimo 30 giugno le imprese del territorio potranno dunque aderire a un bando inaugurato lo scorso anno e ora rifinanziato con una dotazione di 1.300.000 euro, di cui 300.000 destinati alla copertura delle domande pendenti della finestra del 2021 e la restante parte stanziata per la nuova finestra dell’avviso.

A beneficiare di un contributo a fondo perduto fino a 35.000 euro saranno titolari e soci maggiorenni iscritti come disoccupati presso i centri per l’impiego e residenti o domiciliati in uno dei comuni dell’area di crisi del Piceno.

L’obiettivo del finanziamento è incentivare e sostenere la creazione di nuove imprese – in tutte le forme giuridiche: ditte individuali, società di persone e capitali, coop – e studi professionali operanti in tutti i settori ad eccezione dell’agricoltura e avente sede legale e operativa nell’area di crisi.

Di fronte a un’importante opportunità di rilancio del tessuto imprenditoriale locale, gli uffici di Ascoli e San Benedetto della CNA Picena e del confidi Uni.Co. sono a disposizione per fornire assistenza e consulenza nella compilazione e presentazione delle domande.

ASSOCIATI