Premio Cambiamenti, l’ascolana Bwell Srl si aggiudica la menzione all’Innovazione

-->

Si è svolta nella mattinata di sabato 25 novembre la finale interregionale Marche-Umbria del Premio Cambiamenti, il contest promosso da CNA e dedicato al pensiero innovativo e alle nuove imprese.

Sul palco del Cine Teatro Cecchetti di Civitanova, i rappresentanti delle 29 imprese selezionate dalla commissione hanno avuto l’occasione di presentare la propria idea innovativa di fronte a una platea di addetti ai lavori, con 2 minuti di tempo a disposizione per condividere con gli altri vision, mission e obiettivi da raggiungere.

Alla presenza del sindaco di Civitanova Marche Fabrizio Ciarapica, del presidente della Camera di Commercio delle Marche Gino Sabatini, del responsabile Marketing CNA Luca Iaia, del presidente CNA Marche Paolo Silenzi, del segretario CNA Marche Moreno Bordoni e dei direttori delle associazioni territoriali marchigiane, anche il saper fare del Piceno ha saputo ritagliarsi un ruolo di spicco nell’ambito di una mattinata dedicata alle imprese ad alto tasso di innovazione.

La finale interregionale, infatti, ha visto protagoniste ben 5 aziende attive nella provincia di Ascoli, capaci di impressionare positivamente la giuria composta dai referenti territoriali delle CNA umbre e marchigiane e dai giovani imprenditori delle due regioni, che dopo un’attenta valutazione ha individuato il progetto imprenditoriale che parteciperà alla finalissima nazionale con l’obiettivo di conquistare i 20.000 euro di premio e gli altri benefit formativi messi a disposizione dall’associazione.

La foto di gruppo della finale interregionale Marche-Abruzzo

Se a rappresentare le Marche il prossimo 15 dicembre a Roma sarà la Knotwear Società Benefit S.r.l. di Gaia Segattini di Ostra (AN), tra i premiati spicca la menzione per l’Innovazione e la tecnologia a Bwell Srl, l’azienda ascolana che grazie all’intuizione dei soci Pieter Kejser Hellqvist e Simone Stramenga offre un servizio all’avanguardia di financial wellbeing dedicato ai dipendenti e alle richiesta di anticipo del proprio stipendio tramite app.

L’esperienza di Bwell Srl si inserisce in una tradizione ormai consolidata e a forte vocazione innovativa, che negli ultimi 7 anni ha portato alla ribalta 6.394 progetti imprenditoriali in tutta Italia, di cui 1.132 solo in questa settima edizione, capace di far registrare il record del Premio Cambiamenti in termini di adesioni.

Simone Stramenga e Pieter Kejser Hellqvist di Bwell Srl

Nel corso degli anni, peraltro, la provincia di Ascoli ha contribuito attivamente alla crescita del contest in chiave innovativa, esprimendo idee nuove e vincenti grazie alle intuizioni degli imprenditori e al sostegno della CNA di Ascoli Piceno. In questi 7 anni, infatti, circa 50 aziende del Piceno hanno avuto l’occasione di far conoscere la propria realtà imprenditoriale a livello regionale e nazionale, con feedback più che positivi e importanti opportunità di business che hanno poi arricchito i rispettivi percorsi imprenditoriali. In particolare, nel 2019, ToBe – azienda ascolana sempre più leader nel mercato nello sviluppo di prodotti e soluzioni Li-Fi – ha conquistato il terzo posto della finalissima nazionale, mentre la finale interregionale della scorsa edizione ha premiato con una menzione speciale per l’Inclusione e la solidarietà l’impegno sociale della cooperativa Argo di Grottammare, attiva nel campo della gestione e valorizzazione delle attività costiere e marine attraverso un approccio sostenibile e altamente tecnologico.

La premiazione della cooperativa Argo nell’edizione 2022

«Anche quest’anno il Premio Cambiamenti ha offerto alle giovani imprese del territorio di intraprendere un percorso stimolante, che attraverso la valorizzazione dei singoli progetti imprenditoriali mette in luce l’estrema varietà di idee innovative e vincenti che le Marche sono in grado di esprimere in tutti i settori economici – dichiarano Monica Fagnani e Selene Re, rispettivamente coordinatrice e presidente CNA Giovani imprenditori Marche – L’intenso scambio di contatti e pareri che ha caratterizzato la mattinata è il cuore pulsante del Premio Cambiamenti, che in questa settima edizione ha saputo riservare un riconoscimento di prestigio al progetto innovativo di Pieter e Simone».

In base a quanto emerso dagli interventi del direttore del Centro studi CNA Marche Giovanni Dini e della professoressa Francesca Spigarelli, docente di Economia applicata all’Università degli Studi di Macerata, la speranza è che le nuove idee messe in evidenza dal Premio Cambiamenti possano invertire un trend che ad oggi vede l’economia regionale di Marche e Umbria alle prese con una profonda crisi strutturale e generazionale.

«Attraverso il Premio Cambiamenti, l’associazione intende dare nuova linfa a un tessuto imprenditoriale che ha bisogno di creatività e nuove idee per poter restare competitivo sui mercati locali e internazionali – afferma Francesco Balloni, direttore della CNA di Ascoli Piceno – L’attenzione riservata dalla commissione al coraggio, l’intraprendenza e l’audacia dei giovani imprenditori del Piceno è indubbiamente un segnale positivo. Credendo fermamente nell’importanza del Premio Cambiamenti, l’associazione intende proseguire in questa direzione stimolando sempre più giovani a fare impresa in chiave sostenibile e innovativa, due prerogative che dovranno necessariamente caratterizzare l’economia del nostro territorio».

Potrebbe interessarti anche

>
ASSOCIATI