Premio Cambiamenti, anche la CNA di Ascoli Piceno alla finale nazionale

-->

Si è svolta ieri a Roma la finalissima della sesta edizione del Premio Cambiamenti, il contest nazionale promosso da CNA e dedicato agli imprenditori, alle giovani imprese o startup che con coraggio hanno scelto di mettersi in gioco dando vita, negli ultimi quattro anni, ad aziende ad alta vocazione innovativa.

Con sostenibilità, economia circolare e innovazione digitale a rappresentare il filo conduttore di una mattinata interamente dedicata al presente e al futuro dell’imprenditoria italiana, dopo aver brillantemente superato le selezioni regionali le venti aziende finaliste hanno avuto l’opportunità di presentare il proprio progetto di fronte a una platea di addetti ai lavori attivi in tutti i settori economici, offrendo un’interessante panoramica sullo stato dell’arte dell’impresa italiana.

L’obiettivo, pienamente raggiunto, era scoprire e sostenere le migliori risorse del nostro Paese, le persone e le idee, valorizzandole al meglio grazie al contributo di partner di spicco del panorama italiano e non solo.

A conquistare il primo premio è stata Suncol, impresa di Erba (Como) attiva nel campo del fotovoltaico architettonico che offre la possibilità di progettare edifici green energy personalizzabili esteticamente in base al contesto e che ora potrà contare su un contributo di 20.000 euro in denaro o come sostegno al primo investimento nell’ambito di un crowdfunding, oltre che su un pacchetto di 2.000 euro di servizi di consulenza, voucher e due anni di adesione al sistema CNA.

Al secondo posto Dotzero, azienda dell’area metropolitana di Firenze che produce scarpe a partire da scarti del legno, progettate per essere riciclate all’infinito. Chiude al terzo gradino del podio, infine, il team di Hipert, spinoff dell’Università di Modena e Reggio Emilia che consente ai sistemi robotici autonomi di percepire l’ambiente, pianificare azioni e applicare comandi. In questo modo Hipert, al pari di Dotzero, si aggiudica un contributo di 5.000 euro in denaro o come crowdfunding e il medesimo pacchetto di servizi riconosciuto al primo classificato.

Si conclude così un’edizione da record, che ha visto protagoniste ben 1.080 imprese in un percorso di crescita che a partire dai territori si è sviluppato giorno dopo giorno fino ad approdare su un importante palcoscenico nazionale. Dopo aver conseguito ottimi risultati nella finale interregionale Marche-Umbria di Fabriano, con il terzo posto e una menzione speciale per l’Inclusione e la solidarietà riconosciuti alla cooperativa Argo di Grottammare, anche una delegazione della CNA di Ascoli Piceno ha preso parte alla finale di Roma, con la responsabile Giovani imprenditori CNA Ascoli Piceno Monica Fagnani e la presidente dei Giovani imprenditori CNA Marche Selene Re a testimoniare l’impegno dell’associazione per promuovere le realtà imprenditoriali più dinamiche e virtuose del Piceno.

«Come associazione territoriale, anche quest’anno abbiamo condiviso con le nostre aziende un’iniziativa di successo che, di edizione in edizione, contribuisce a mettere in luce esempi del saper fare piceno declinato in chiave innovativa – dichiara Francesco Balloni, direttore della CNA di Ascoli Piceno -. Crediamo fermamente nella necessità di incentivare la creazione d’impresa tra le nuove generazioni e, in questo senso, il Premio Cambiamenti rappresenta una preziosa opportunità di crescita e di confronto per contribuire alla crescita del tessuto imprenditoriale locale e del territorio».

«Il Premio Cambiamenti rappresenta una vetrina di prestigio per le imprese che, anno dopo anno, investendo in chiave innovativa portano una ventata d’aria fresca nel nostro tessuto imprenditoriale – afferma Monica Fagnani -. Condividere questo percorso con i nostri giovani imprenditori è ogni volta un’esperienza stimolante e altamente formativa, in grado di fornire spunti preziosi per lo sviluppo di nuovi progetti aziendali».

«In una fase in cui nuovi mestieri e professionalità si impongono quotidianamente in un mercato del lavoro estremamente dinamico, il confronto con altri profili imprenditoriali rappresenta una fonte di ispirazione privilegiata – conferma Selene Re -. Siamo felici del grande successo riscosso a livello regionale dai nostri imprenditori e dei feedback più che positivi ottenuti anche alla finale nazionale da MK2, l’azienda che ha rappresentato le Marche con il fenomeno FantaSanremo, nella certezza che anche il prossimo anno i nostri associati sapranno sorprenderci con proposte dinamiche, fresche e innovative».

Potrebbe interessarti anche

>
ASSOCIATI