Ferrara, anche quest’anno Eat to Meet di successo

Tanta voglia di ritrovarsi e scambiarsi idee: è il meccanismo che anche quest’anno ha portato oltre 40 imprenditori di Ferrara e provincia a ritrovarsi a Eat to Meet, il tradizionale evento ideato qualche anno fa dal gruppo dei Giovani Imprenditori di CNA Ferrara.

L’evento, che ormai è un format consolidato, quest’anno si è tenuto presso il Consorzio Factory Grisù. È sostanzialmente uno speed date dinner: tre portate e tre cambi di tavolo in cui fare la conoscenza di nuovi colleghi imprenditori del proprio settore o di settori completamente diversi per avere nuovi spunti e nuove idee d’impresa in un contesto amichevole e informale come quello che forse si può avere solo a tavola.

“L’evento, che ormai possiamo definire un marchio affermato a livello nazionale, funziona e piace molto – spiega il presidente dei Giovani Imprenditori CNA Ferrara Bruno Faccini – perché è un punto d’incontro tra persone che vogliono creare (o ampliare) il proprio network di conoscenze in modo leggero e informale, ma allo stesso modo estremamente efficace e duraturo nel tempo”.

“Durante la serata sono emerse tantissime idee d’impresa – aggiunge Silvia Merli, responsabile di CNA Giovani Imprenditori Ferrara – e soprattutto è emersa una grande originalità e uno spirito d’inventiva di cui tanti hanno dato prova durante e dopo il periodo della pandemia. Le idee sono talmente nuove e singolari che a volte faticano a trovare collocazione in un mercato ancora troppo incentrato sui lavori più tradizionali. Eat to Meet si conferma, quindi, un’ottima occasione per conoscere e farsi conoscere – conclude – è la prova che la sostenibilità aziendale passa anche dai processi aggregativi e di rete in contesti informali e amichevoli”.

La sostenibilità d’impresa è stata il tema principale di NextLab, l’evento che ha occupato la prima parte della serata: un’occasione per parlare di come fare business responsabilmente e per sviluppare un dialogo sulla sostenibilità ambientale tra l’università e le imprese. Tania Tomasi, ricercatrice di diritto commerciale all’Università di Ferrara ha illustrato la propria esperienza nella ricerca, mentre Miriam Surro, Ceo di Mido e ‘Unstoppable Woman’ secondo StartupItalia, ha portato come esempio la propria impresa, che si occupa di soluzioni e servizi per il monitoraggio della distribuzione di energia con lo scopo di ridurre i costi. Jessica Morelli, fotografa e storyteller, titolare di Intraprese Fotografiche e presidente di CNA Impresa Donna Ferrara ha invece parlato dell’importante ruolo che ricopre la sostenibilità in Eccocid, il nuovo progetto ideato dal comitato Impresa Donna di CNA Ferrara.

Questo articolo Ferrara, anche quest’anno Eat to Meet di successo è stato pubblicato su CNA.

Read More

Potrebbe interessarti anche

>
ASSOCIATI