Fashion Mood, l’alta moda firmata CNA sfila a Grottammare: eccellenze in passerella per valorizzare il territorio

Si rinnova anche quest’anno l’ormai tradizionale appuntamento con “Fashion Mood – Eccellenze in passerella”, la sfilata di moda promossa dalla CNA di Ascoli in collaborazione con l’agenzia FabbricaEventi.com per valorizzare il territorio dando spazio alle splendide creazioni dei maestri artigiani del Piceno, esponenti di spicco del Made in Italy conosciuti e apprezzati in tutto il mondo.

Venerdì 8 luglio, a partire dalle ore 21, lo splendido salotto di piazza Kursaal a Grottammare ospiterà abiti, gioielli, calzature e accessori realizzati dalle eccellenze artigiane del fashion, nell’ambito di un evento interamente dedicato ai prodotti del territorio e alla promozione dell’alta sartoria.

Sulla scia del grande successo riscosso negli ultimi anni, saranno Veronica Maja e Marco Moscatelli a presentare l’ottava edizione di uno degli appuntamenti più attesi dell’estate in Riviera, che oltre alle aziende leader del settore moda nazionale e internazionale vedrà protagonista una nutrita delegazione di imprese del comparto beauty pronte a scendere in campo con la loro professionalità e a fare squadra in una serata all’insegna del saper fare tipico del Piceno e dell’attivazione di preziose sinergie, come nel caso della consolidata partnership con gli studenti dell’indirizzo Moda dell’istituto Fermi-Sacconi-Ceci di Ascoli, in linea con la filosofia sposata dalla CNA di Ascoli in termini di rete e formazione.

Come da tradizione, inoltre, la ricetta vincente di Fashion Mood prevede anche quest’anno un suggestivo mix di alta moda e intrattenimento musicale. Per l’occasione, la vocalità a tema jazz e swing di Mark Zitti e i consueti intermezzi dedicati alla danza animeranno una serata ricca di sorprese, con un premio riservato ai giovani artisti emergenti del territorio e le eccellenze del fashion piceno costantemente sullo sfondo.

«Siamo felici di presentare l’ottava edizione di un evento molto partecipato e apprezzato dalla comunità, nato per promuovere il territorio e la sua creatività – afferma Francesco Balloni, direttore della CNA di Ascoli Piceno -. Oltre all’attività quotidiana degli uffici, come associazione da otto anni a questa parte riserviamo una vetrina d’eccezione a decine di artigiani che con passione e dedizione tengono alto il nome del Piceno in tutto il mondo. Siamo convinti che affiancare le nostre imprese del fashion nella loro quotidianità professionale e in queste iniziative di prestigio possa veicolare esempi virtuosi di artigianato locale, contribuendo contestualmente alla ripresa dell’intera filiera della moda».

D’altra parte, nonostante un aumento dei ricavi medi regionali pari a quasi l’86% nel 2021 e una componente export a condizionare in positivo una tendenza marchigiana comunque incoraggiante, i dati registrati tra il primo trimestre 2019 e il primo trimestre 2022 testimoniano un preoccupante calo di oltre il 10% di imprese marchigiane attive nel fashion, che si traduce in quasi 600 aziende in meno. Oltretutto, ampliando l’orizzonte all’intero comparto manifatturiero, le criticità legate all’emergenza sanitaria prima e alle tensioni geopolitiche mondiali poi sembrano penalizzare in maniera molto meno significativa gli altri settori, che registrano un calo del 4,3%.

Nella provincia di Ascoli, tuttavia, la diminuzione di imprese del sistema moda è leggermente meno marcata (-9,2%), sebbene sia più ampio il divario rispetto alle più contenute perdite del manifatturiero (-2,9%). A questo proposito, le perdite più consistenti in termini assoluti riguardano le confezioni di abbigliamento (-32 imprese attive) mentre, in termini relativi, sono pelli e calzature a registrare la peggior battuta d’arresto con un calo dell’11,7%.

Inoltre, nel medesimo periodo di riferimento il numero degli addetti alle localizzazioni – ossia gli operatori attivi nelle sedi di impresa oltre che nelle unità locali del territorio – del sistema moda registra un calo del 10,9%, con un ridimensionamento ben più consistente rispetto a quello relativo alle manifatture nel loro complesso (-5,6%). Come nel caso delle imprese, anche in termini di addetti la provincia di Ascoli registra una diminuzione meno significativa ma comunque sensibile (-8,4%); con perdite più intense in termini assoluti a riguardare da vicino pelli e calzature con 198 addetti in meno.

«Nonostante le evidenti difficoltà riscontrate negli ultimi mesi – dichiara Arianna Trillini, presidente della CNA di Ascoli Piceno – le nostre imprese del fashion non rinunciano a proporre ogni giorno soluzioni nuove e innovative, sulla scia di una lunga e prestigiosa tradizione artigiana. Anche quest’anno Fashion Mood porta in passerella le eccellenze della moda locale, dando spazio a imprenditori che nonostante tutto continuano con fiducia a investire in eleganza, qualità e sostenibilità, da sempre tratti distintivi della moda picena».

«Fashion Mood è un evento che cresce di qualità ogni anno, si arricchisce di nuove proposte moda e accoglie idee di stile diverse tra loro – aggiunge Doriana Marini, presidente CNA Federmoda Marche -. Cresce soprattutto per il valore delle persone che coinvolge, degli artigiani che non mollano, di coloro che portano avanti la loro idea di moda, di fare impresa e di lavorare in filiera.

Eventi come questo ci ricordano quanto sia necessario investire sul territorio per renderlo attrattivo e creare valore. Ringrazio la CNA Picena per averci creduto fin dal principio e averne compreso l’importanza nel tempo».

«Fashion Mood porterà in passerella non solo gli abiti e gli accessori realizzati dagli stilisti piceni – sottolinea Irene Cicchiello, responsabile CNA Federmoda Ascoli Piceno – ma anche acconciatori, estetisti, fotografi e tecnici che con la loro professionalità contribuiranno attivamente alla buona riuscita di una delle iniziative di punta promosse dalla nostra associazione, a testimonianza della grande capacità dei nostri maestri artigiani di unire le forze per il bene di tutto il territorio».

 

 

«Siamo felici di contribuire anche quest’anno alla realizzazione di una splendida iniziativa promossa dalla CNA – afferma Gino Sabatini, presidente della Camera di Commercio delle Marche -. Ringrazio l’associazione, l’Amministrazione comunale di Grottammare e tutti gli artigiani che in un periodo così importante, con un’estate dai numeri incoraggianti e in una location che rappresenta una perla dell’Adriatico e della nostra provincia, si mettono in gioco promuovendo le eccellenze del fashion piceno e marchigiano. Insieme al presidente Acquaroli ce la stiamo mettendo tutta per dare lustro alla nostra estate e al territorio, anche attraverso iniziative di questa portata».

«In questi anni di pandemia Fashion Mood non si è mai fermata – conferma Enrico Piergallini, sindaco di Grottammare – e rappresenta ormai un punto fisso dell’estate grottammarese, portato avanti nonostante le difficoltà legate ai protocolli rigidissimi degli ultimi anni in termini di organizzazione eventi.

Per questa edizione abbiamo pensato di tornare nella splendida piazza Kursaal, cuore pulsante della città che peraltro ha ospitato la primissima edizione, in concomitanza con la nostra festa patronale in onore di San Paterniano».

«Grottammare è una città che vive principalmente di turismo e di terziario – sottolinea l’assessore comunale allo Sviluppo e promozione Lorenzo Rossi –  ma proprio per questo abbiamo apprezzato e incoraggiato l’idea di CNA di concedere una vetrina esclusiva alle eccellenze dell’artigianato in uno dei salotti più prestigiosi della città.

Una serata all’insegna dell’intrattenimento intelligente, che rappresenterà l’occasione per ricordare con eleganza e professionalità come il Piceno e le Marche siano terra di grande qualità nella moda e nel Made in Italy».

«Sarà un grande spettacolo – assicura Marco Moscatelli di FabbricaEventi.com – in linea con le ultime edizioni, che abbiamo promosso dimostrando come anche nel periodo delle restrizioni fosse possibile realizzare eventi di qualità. Quest’anno, poi, potremo contare sull’esperienza e sul talento di Veronica Maja, una delle conduttrici più richieste del panorama nazionale, nonché di musicisti e artisti di primo livello, apprezzati in tutto il mondo».

 

 

Si presenta di seguito l’elenco completo delle imprese coinvolte nell’ottava edizione di Fashion Mood:

Chicèchic di Delia Di Marco – Ascoli Piceno

Sartoria Belisario – Marina di Città Sant’Angelo (PE)

Marybloom di Bordoni Maria Teresa – Ancona

Moda Artigiana – Alba Adriatica (TE)

Alessandro Bianchini – Ascoli Piceno

Le spose di Francesca – Civitanova Marche (MC)

Monia sartoria italiana – Chiaravalle (AN)

Cappellificio Sorbatti – Montappone (FM)

Cristiano Torricelli – San Benedetto del Tronto (AP)

Quitto – Ascoli Piceno

Ceramiche artistiche Monia Vallesi – Ascoli Piceno

Loggi Scarpe – San Benedetto del Tronto (AP)

Annibali Massimo – San Benedetto del Tronto (AP)

Arté di Barbara Tomassini – Ascoli Piceno

Marta Jane Alesiani – Force

Ferracuti Paolo & C. snc – Porto Sant’Elpidio (FM)

Sartarelli Parrucchieri – San Benedetto del Tronto (AP)

Parrucchieria Armonia e contrasti – San Benedetto del Tronto (AP)

Centro Donna parrucchieria – San Benedetto del Tronto (AP)

 

ASSOCIATI