Riorientamento e diversificazione dei mercati, nuove opportunità con il bando della Regione Marche

Alla luce delle difficoltà connesse all’influsso negativo del conflitto in Ucraina sul percorso di ripresa del sistema produttivo locale, la Regione Marche ha promosso un bando volto a rafforzare la capacità delle imprese di operare su nuovi mercati internazionali sostenendo progetti di investimento per l’innovazione digitale strategica alla funzione commerciale.

Per accedere al contributo a fondo perduto del 70% concesso a fronte di investimenti compresi tra 5.000 e 40.000 euro, i soggetti interessati dovranno presentare progetti di investimento finalizzati all’individuazione di nuove opportunità di business nei mercati esteri già serviti e alla ricerca di nuovi mercati e di nuovi fornitori.

I progetti dovranno prevedere obbligatoriamente almeno due degli ambiti elencati di seguito:

  • INNOVAZIONE della STRATEGIA PROMOZIONALE nei mercati di riferimento individuati nel progetto;
  • TEMPORARY EXPORT MANAGER e DIGITAL EXPORT MANAGER in affiancamento al personale aziendale;
  • ANALISI E RICERCHE DI MERCATO per l’individuazione di nuovi mercati e fornitori;
  • SITO WEB AZIENDALE ai fini dello sviluppo di attività di promozione digitale dell’export;
  • MARKETING DIGITALE attraverso uno o più canali digitali;
  • BUSINESS ONLINE quale attività di innovazione del processo commerciale;
  • SOCIAL MEDIA MARKETING, con particolare attenzione al ricorso a influencer,  storyteller e storytelling.

Sono ammesse a contributo le spese sostenute a partire dal 23 febbraio 2022 e ancora da sostenere al momento della presentazione della domanda. Il progetto si dovrà concludere entro 6 mesi dal decreto di concessione. Ecco alcune voci di spesa previste:

  • spese di consulenza per la progettazione, creazione e sviluppo di vetrine digitali;
  • spese per il potenziamento degli strumenti promozionali in lingua straniera, progettazione, predisposizione, revisione, traduzione dei cataloghi/brochure/presentazioni aziendali;
  • spese per l’utilizzo di Temporary Export Manager (TEM) e Digital Export Manager;
  • spese di consulenza relative ad Analisi per individuare nuovi mercati e nuovi fornitori;
  • spese per lo sviluppo di strategia di export digitale;
  • spese per utilizzo di market place e creazione e sviluppo di una piattaforma e-commerce.

Sarà possibile presentare le domande fino alle 13.00 del 30 giugno 2022. Ulteriori dettagli e i requisiti per accedere al bando sono disponibili nella scheda di sintesi elaborata dal confidi Uni.Co, scaricabile a questo link.

 

ASSOCIATI