Autotrasporti, domande e chiarimenti per l’accesso al credito d’imposta

La CNA di Ascoli Piceno informa che l’ADM – Agenzia Accise, Dogane e Monopolio – ha pubblicato sul proprio sito un report sulla prima ondata di richieste, per gli aventi diritto, di credito di imposta per acquisto di carburanti nel primo trimestre 2022.

Oltre ad alcuni dati circa l’andamento delle richieste e le disponibilità di risorse finanziarie, sono stati individuati alcuni degli errori che, come associazione, CNA Fita ha segnalato alla stessa agenzia e che sono tuttora in via di risoluzione.

In particolare si tratta di difficoltà di accesso e registrazione legate a CNS, mancate registrazione su AdE dell’incaricato o al registro Ren e – nella maggior parte dei casi – a targhe con spazi, importi indicati con il separatore delle migliaia e all’indicazione di “no carb” nel campo “noleggio”.

CNA Fita prega di prestare attenzione in quanto, una volta inviata la richiesta, è necessario controllarla per verificarne la correttezza e scongiurare un eventuale scarto.

Si riporta di seguito quanto indicato nel documento dell’ADM.

Il portale sarà disponibile fino al 19 ottobre 2022, con una proroga dunque di una settimana rispetto ai 30 giorni previsti dalle disposizioni attuative iniziali.

Si invita pertanto a consultare il sito dell’ADM, nel quale vengono indicati anche domande e chiarimenti aggiornati. In particolare, si precisa che l’ultimo file è quello che riporta il primo report predisposto dall’Agenzia.

ASSOCIATI