Assemblea nazionale CNA, da Taormina prospettive e soluzioni per un nuovo patto sociale

-->

E’ andato in scena lo scorso venerdì 23 settembre nella suggestiva cornice del palacongressi di Taormina il consueto appuntamento con l’assemblea nazionale CNA.

Segretari e presidenti di tutta Italia si sono ritrovati nella cittadina siciliana per fare il punto sul lavoro svolto negli ultimi 12 mesi e definire i prossimi obiettivi da raggiungere, in un momento storico particolarmente delicato per il tessuto imprenditoriale nazionale.

La crisi della finanza globale, le ripercussioni sul piano economico della pandemia e i rincari energetici che nel giro di pochi mesi hanno raggiunto il 300% stanno mettendo a dura prova la tenuta delle piccole e medie imprese. Per questa ragione, CNA ha proposto alle istituzioni la definizione di un nuovo patto sociale per concertare le soluzioni di tenuta e rilancio della struttura economica del Paese. 

 

Tenere fede agli impegni”, “reagire agli imprevisti trovando soluzioni alternative” e “fare di necessità virtù”: tre pilastri dell’associazione, che il presidente Dario Costantini ha voluto sottolineare nel suo intervento per evidenziare il ruolo cardine svolto dalla CNA nella definizione di nuove politiche e misure che possano concretamente sostenere le imprese lungo la via della rinascita economica e sociale dei nostri territori.

 


Potrebbe interessarti anche

>
ASSOCIATI