LA CNA DI ASCOLI PICENO
SUL WEB PER CRESCERE
LA NOSTRA NEWSLETTER
SERVIZI PER GLI ASSOCIATI
APPROFONDIMENTI
ECOMMERCE
AGENDA
<< marzo 2015 >>
L M M G V S D
23 24 25 26 27 28 01
02 03 04 05 06 07 08
09 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 01 02 03 04 05
CERCA

Login utente
Utente
Password
Ricordami


VAI ALLA PAGINA DELLE CONVENZIONI E SCOPRI TUTTI I VANTAGGI DEL SISTEMA CNA
LA CNA DI ASCOLI PICENO IN PRIMA LINEA NELLA "BATTAGLIA"
Venerdý, 27 Febbraio 2015 - 08:46 Inviato da : admin
MDPro
GRAZIE ALLE SOLLECITAZIONI DELLA CNA L’EROGAZIONE ANTICIPATA DEI RIMBORSI IVA SARA’ EFFETTIVA
DECRETO MILLEPROROGHE, NOVITA' PER PROFESSIONISTI E PARTITE IVA: LA CNA DI ASCOLI AL FIANCO DEI LIBERI PROFESSIONISTI E DEL "POPOLO DELLA PARTITA IVA"

persitoballoni_cna  

Leggi tutto... (2766 byte rimanenti) Stampa la pagina

LA CNA DI ASCOLI AL FIANCO DI LIBERI PROFESSIONISTI E PARTITE IVA
Mercoledý, 25 Febbraio 2015 - 09:42 Inviato da : admin
MDPro
MILLEPROROGHE. NOVITA' PER PROFESSIONISTI E PARTITE IVA
ridotta_ufficio_ap  

Leggi tutto... (3320 byte rimanenti) Stampa la pagina

MISIIONE IN MAROCCO PER VINCENZO MICHETTONI, PRESIDENTE DI CNA NAUTICA
Mercoledý, 25 Febbraio 2015 - 09:25 Inviato da : admin
MDPro
 
IMPRESE SANBENEDETESI DELLA CNA AD AGADIR PER PROMUOVERE PRODOTTI E SAPER FARE ITALIANO IN NORDAFRICA
ridotta_cna_michettoni_agadircopia LEGGI TUTTO

Stampa la pagina

LA CNA DI ASCOLI HA PRESENTATO AL GOING LA CNA YOUNG CARD
Lunedý, 23 Febbraio 2015 - 14:07 Inviato da : admin
MDPro
GIOVANI E ORIENTAMENTO AL LAVORO, LA CNA HA CONSEGNATO DURANTE IL “GOING” LA “CNA YOUNG CARD” PER CHI VUOLE AVVICINARSI AL MONDO DELL’ARTIGIANATO E DELL'IMPRESA
xsito_la_cna_di_ascoli_al_going LEGGI TUTTO

Leggi tutto... (200 byte rimanenti) Stampa la pagina

LA CNA CON "ARTIGIANVALE" ALLE PREMIAZIONI DEL CARNEVALE DI ASCOLI PICENO
Lunedý, 23 Febbraio 2015 - 14:02 Inviato da : admin
MDPro
PRIMO GRAN PREMIO “ARTIGIANVALE” DELLA CNA DI ASCOLI PER IL CARNEVALE: PREMIATE “LE SFACCIATE”
persito_carnevalesfacciate  

Leggi tutto... (2138 byte rimanenti) Stampa la pagina

LE PREMIAZIONI A PESARO CON IMPRESE PROVENIENTI DA TUTTA LA REGIONE
Lunedý, 23 Febbraio 2015 - 13:57 Inviato da : admin
MDPro
MARCHE ECCELLENTI: MOLTE LE IMPRESE DELLA CNA DEL PICENO CHE HANNO RICEVUTO IL RICONOSCIMENTO REGIONALE
x_sito_la_cna_di_ascoli_alle_premiazioni_di_marche_eccellenti_copia  

Leggi tutto... (2538 byte rimanenti) Stampa la pagina

NEGLI UFFICI DI CNA E FIDIMPRESA DI ASCOLI E SAN BENEDETTO INFORMAZIONI SUI NUOVI BANDI PER LA SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO E PER LE START-UP INNOVATIVE
Venerdý, 20 Febbraio 2015 - 11:30 Inviato da : admin
MDPro
 L'ANALISI DELLA CNA E DI FIDIMPRESA MARCHE SULLE AZIENDE DEL PICENO: MENO INVESTIMENTI PER LA CRESCITA MENTRE IL CREDITO E' SEMPRE PIU' UTILIZZATO SOLO PER LA "SOPRAVVIVENZA" - NEL RESTO D'ITALIA 2 IMPRESE SU 3 PREVEDONO PER IL BIENNIO 2015/2016 UN AUMENTO DEGLI ORDINI: NEL PICENO SOLO UN'IMPRESA SU 2 CONFIDA IN UN SIA PUR PICCOLO INCREMENTO ridotta_0150220_11.33.55 

Leggi tutto... (6009 byte rimanenti) Stampa la pagina

LA CNA CHIEDE LA REVISIONE DELLA NORMATIVA
Mercoledý, 11 Febbraio 2015 - 13:53 Inviato da : admin
MDPro
L'ALLARME DELLA CNA DI ASCOLI SULLE NUOVE SUL VERSAMENTO DELL'IVA E SULLA FATTURAZIONE ELETTRONICA: 10.000 IMPRESE DEL PICENO RISCHIANO UN ULTERIORE DECREMENTO DELLA LIQUIDITA'
MAGGIORMENTE A RISCHIO I SETTORI DELL'IMPIANTISTICA, DELLE COSTRUZIONI E DELLE IMPRESE DI PULIZIA

ridotta_proteste_cna_ascoli__fabio_giobbi_con_il_presidente_e_il_direttore_provinciale  

Leggi tutto... (3099 byte rimanenti) Stampa la pagina

CONVEGNO LUNEDI' 9 FEBBRAIO A SAN BENEDETTO DEL TRONTO
Giovedý, 05 Febbraio 2015 - 16:48 Inviato da : admin
MDPro
CONVEGNO DI CNA PENSIONATI ASCOLI A SAN BENEDETTO DEL TRONTO: LA DOMOTICA PER AIUTARE ANZIANI E IMPRESE DEL PICENO
ridotta_cna_e_cna_pensionaticopia VAI ALLA PAGINA DI CNA PENSIONATI

Leggi tutto... (230 byte rimanenti) Stampa la pagina

LA CNA DI ASCOLI PICENO PER L'EXPO 2015: LA CERAMICA
Giovedý, 05 Febbraio 2015 - 08:49 Inviato da : admin
MDPro
LA CNA E LA CERAMICA DI ASCOLI NEL "CIELO D'ITALIA" DELL'EXPO
BARBARA TOMASSINI, PRESIDENTE DI CNA ARTISTICO E TRADIZIONALE, HA REALIZZATO DUE OPERE PER MILANO

ridottabarbara_1  

Leggi tutto... (9078 byte rimanenti) Stampa la pagina

GLI UFFICI DELLA CNA A DISPOSIZIONE PER INFORMAZIONI
Martedý, 03 Febbraio 2015 - 10:59 Inviato da : admin
MDPro
FINANZIAMENTI: CNA E FIDIMPRESA MARCHE SOSTENGONO LE IMPRESE CHE INVESTONO IN SALUTE E SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO
green  

Leggi tutto... (2161 byte rimanenti) Stampa la pagina

GLI UFFICI DELLA CNA A DISPOSIZIONE PER INFORMAZIONI
Venerdý, 30 Gennaio 2015 - 14:17 Inviato da : admin
MDPro
LA CNA PER L’EXPO: DIMEZZATI I COSTI DI PARTECIPAZIONE PER LE IMPRESE CHE VORRANNO ESPORRE A MILANO
NEL PICENO EVENTI MIRATI PER CONVOGLIARE I VISITATORI

xsitocna__passaretti_e_balloni_in_conferenza_stampa_01 LEGGI TUTTO

Stampa la pagina

INFORMATIVA SULL'IMPORTANTE MISURA ADOTTATA DALLA REGIONE
Mercoledý, 21 Gennaio 2015 - 08:45 Inviato da : admin
MDPro
LA CNA DI ASCOLI INFORMA SUL PRESTITO D’ONORE PER I GIOVANI
SEMINARIO INFORMATIVO GIOVEDI’ 22 GENNAIO, ORE 11, NEGLI UFFICI CNA DI PORTO D’ASCOLI IN VIA PASUBIO 1/B
IL PRESTITO E’ STATO PROROGATO AL 30 APRILE 2015

per_sito_balloni_primo_piano LEGGI TUTTO

Stampa la pagina

2015, EDILIZIA FRA PIANO CASA E RISTRUTTURAZIONI
Venerdý, 16 Gennaio 2015 - 10:03 Inviato da : admin
MDPro
COSTRUZIONI, PROSPETTIVE DI LENTA RIPRESA NEL 2015. LA CNA PUNTA SUL PIANO CASA E SULLE RISTRUTTURAZIONI PER RIDARE FIATO ALLE IMPRESE. RIQUALIFICARE: NEL PICENO IL 20,5 PER CENTO DEGLI EDIFICI RISULTA COSTRUITO PRIMA DEL 1919 E NECESSITA DI INTERVENTI
per_sito__cna_castelli LEGGI TUTTO

Stampa la pagina

SCARICA DA QUESTO SITO IL BANDO COMPLETO
Venerdý, 16 Gennaio 2015 - 09:03 Inviato da : admin
MDPro

CNA FEDERMODA DI ASCOLI PICENO HA ATTIVATO DUE BANDI DI CONCORSO PER BORSE LAVORO NEL SETTORE FASHION

clicca qui e scarica il bando

moda_sito_copia LEGGI TUTTO

Stampa la pagina

ALLARME PER LA DISOCCUPAZIONE DEI GIOVANI LAUREATI
Giovedý, 15 Gennaio 2015 - 13:59 Inviato da : admin
MDPro
ALLARME DELLA CNA DI ASCOLI: CRESCONO I LAUREATI PICENI  SENZA LAVORO
I PROGETTI PER IL 2015 SU INNOVAZIONE E INFORMATIZZAZIONE DELLE IMPRESE

per_sito_il_direttore_balloni_con_il_direttivo_di_cna_comunicazione LEGGI TUTTO

Stampa la pagina

LA CNA DI ASCOLI VERSO L'EXPO 2015
Giovedý, 15 Gennaio 2015 - 11:47 Inviato da : admin
MDPro
CON L'ARTIGIANATO TRADIZIONALE E TIPICO LA CNA ALIMENTARE DI ASCOLI SARA' UNA DELLE PORTE DI ACCESSO PER IL PICENO VERSO L'EXPO 2015
x_sito_i_vertici_della_cna_di_ascoli_al_recente_seminario_su_etichettatura_prodotti_alimentari_01
LEGGI TUTTO

Stampa la pagina

L'IMPEGNO DELLA CNA DI ASCOLI PER LO SVILUPPO DEL PICENO
Giovedý, 15 Gennaio 2015 - 10:56 Inviato da : admin
MDPro
RECEPITO L’ALLARME DELLA CNA NAUTICA SUL RISCHIO DI DECLASSAMENTO PER MOTIVI DI SICUREZZA: PER IL PORTO DI SAN BENEDETTO DEL TRONTO SPERANZE CONCRETE SULL’ARRIVO DA ROMA DEI FONDI PER IL DRAGAGGIO
x_sito_cna__vincenzo_michettoni_e_irene_cicchiello
LEGGI TUTTO

Stampa la pagina

PER INFO CONTATTARE L'UFFICIO CNA DI PORTO D'ASCOLI: MONICA FAGNANI - 0735.658948
Lunedý, 12 Gennaio 2015 - 14:27 Inviato da : admin
MAXdev

I GIOVANI E L’IMPRESA: LA CNA IMPEGNATA PER LE START-UP

conf_stampa_004_01PRESTITO D’ONORE REGIONALE PROROGATO AL 30 APRILE: SECONDO I DATI DELLA CNA DI ASCOLI NEL PICENO PRONTE A PARTIRE 400 IMPRESE INDIVIDUALI

“Importante e molto opportuna la decisione della Regione di prorogare al 30 aprile i termini per accedere al prestito d’onore. Occorre far tornare ai giovani la voglia di fare impresa e tutto il sistema istituzionale e politico del nostro territorio deve dare il massimo per far sì che questa voglia si possa concretizzare nell’avvio di un’attività artigiana, commerciale o professionale che sia”. Così Luigi Passaretti, presidente della Cna di Ascoli Piceno commenta l’azione di informazione e sensibilizzazione che l’Associazione ha intrapreso per consentire al maggior numero di under 35 di accedere al Prestito d’onore.  D’altra parte i numeri parlano chiaro. Nel secondo trimestre del 2014 hanno aperto i battenti 86 nuove imprese i cui titolari (o almeno uno dei soci) hanno meno di 35 anni. Nel secondo trimestre del 2013, invece, ne aprirono 124, con un calo – quest’anno – di ben 32 punti percentuali. E la musica non cambia analizzando nel suo insieme il primo trimestre 2014 (180 aperture di nuove imprese under 35) e confrontandolo con il primo semestre del 2013 (252 nuove imprese under 35). Ovvero il 28,6 per cento di aperture su base semestrale.
Francesco Balloni, direttore della Cna di Ascoli, precisa: “Dalle nostre indagini risulta che nel Piceno ci sono 400 imprese individuali pronte a partire, in vari comparti dell’artigianato e del commercio. Il Prestito d’onore è uno strumento validissimo per favorirne la nascita e come Cna siamo già attivi per favorire e promuovere questa misura”. Il crollo delle neoimprese under 35 e di conseguenza dell’occupazione giovanile, nel Piceno è purtroppo ormai un dato di fatto. Nel 2010, in tutta la provincia, non aveva un’occupazione il 13,8 per cento dei giovani tra i 15 e i 29 anni (il 20,6 per cento nella fascia più ristretta tra i 15 e i 24 anni). Tra l’ultimo trimestre del 2013 e il primo del 2014 il tasso di disoccupazione dei giovani tra 15 e 39 anni è schizzato al 37,5 per cento. Addirittura al 48,4 per cento nella fascia tra 15 e 24 anni.
Prestito d’onore, dunque come strumento valido per i giovani che vogliono fare impresa. “Siamo da sempre vicini agli artigiani – conclude Luigi Passaretti, presidente di Cna Picena – e per questo anche nel 2015, come nel 2014, faremo informative puntuali e precise agli imprenditori per completare l’offerta di servizi che la Cna di Ascoli può mettere in campo”. “Massimo Capriotti, direttore provinciale di Fidimpresa Marche, ricorda infine che: “Il Prestito d’onore è un finanziamento agevolato della Regione Marche destinato a chi risiede nella regione da almeno 12 mesi e ha un’età compresa fra i 18 e i 60 anni. Possono accedervi disoccupati, inoccupati, lavoratori in cassa integrazione (ordinaria, straordinaria o in deroga) e donne occupate over 35”.

Stampa la pagina

SEMPRE PIU' ONERI PER PICCOLE E PICCOLISSIME IMPRESE
Venerdý, 09 Gennaio 2015 - 09:25 Inviato da : admin
MAXdevFISCO, LA CNA CHIEDE UN'IMMEDIATA CORREZIONE ALLA LEGGE DI STABILITA': LA SEMPLIFICAZIONE DEGLI ADEMPIMENTI PER I CONTRIBUENTI MINIMI NON PUO' ESSERE PAGATA CON MAGGIORI TRIBUTI

Il nuovo regime dei contribuenti fiscali minimi riduce gli oneri amministrativi ma produce un aumento dell’imposizione rispetto alla tassazione ordinaria. Per questo sollecitiamo un immediato intervento correttivo alla Legge di Stabilità, nella quale è contenuta questa riforma, che interessa circa un milione di partite Iva. E' questa la posizione della Cna che ricorda anche come da uno studio dell’Osservatorio Cna sulla tassazione delle micro imprese emerge come, nella generalità dei casi, il nuovo regime porti a pagare fino a 900 euro annui in più rispetto alla tassazione ordinaria, composta da Irpef, addizionali comunali e regionali, Irap.
Stando così le cose per ottenere vantaggi dal nuovo regime, il piccolo imprenditore deve esercitare la possibilità di ridurre il versamento dei contributi previdenziali rinunciando così a una parte della pensione futura. Dalla stessa relazione tecnica alla Legge di Stabilità 2015 si rileva, infatti, che i risparmi in materia di contributi sono stimati in circa 700 milioni, mentre l’aggravio d’imposta è previsto in circa 233 milioni.
Per consentire agli imprenditori di usufruire della semplificazione degli adempimenti fiscali, senza dover pagare più tasse o rinunciare a parte della futura pensione, chiediamo per la Cna è necessario e urgente che sia ridotta l’aliquota di imposizione forfetaria dal 15 al 10% e che siano aumentate le soglie di accesso al regime dagli attuali 15/40mila euro di ricavi a 25/50mila euro.

Stampa la pagina

SERENE FESTE A TUTTI DALLA CNA DI ASCOLI PICENO
Lunedý, 22 Dicembre 2014 - 15:04 Inviato da : admin
MAXdev
buon_natale_672458_resize_400
 
Nell’augurare a tutti serene feste, la Cna di Ascoli ricorda che gli uffici provinciali di Ascoli e San Benedetto resteranno chiusi da martedì 23 dicembre compreso. Saranno altresì aperti per tutta la giornata di lunedì 29 dicembre e nella mattinata del 30. Dal 7 gennaio 2015 gli uffici torneranno operativi con l’orario di sempre.

Stampa la pagina

I DATI DELLA CNA DI ASCOLI SULL'EMERGENZA SOCIALE NEL PICENO
Lunedý, 22 Dicembre 2014 - 13:56 Inviato da : admin
MAXdevI DATI DELLA CNA SULLA CRISI SOCIALE NEL PICENO: NEL 2014 TRIPLICATE LE RICHIESTE DI SOSTEGNO AL REDDITO
ridotta_20141222_115616_400

LE NUOVE RICHIESTE SONO QUASI TUTTE AD APPANNAGGIO DI NUCLEI FAMILIARI COMPOSTI DA GIOVANI COPPIE O DA SINGLE CON FIGLI A CARICO

Cresce la richiesta di sostegno ai redditi familiari, diminuisce l'età media di chi ha bisogno di un aiuto per i bisogni primari della propria vita e della propria famiglia. E' questo il quadro del Piceno che emerge dall'analisi che la Cna di Ascoli ha effettuato monitorando i primi nove mesi di attività dei propri sportelli dell'Area sociale, ovvero Epasa, Caf e Cna Pensionati. "Un disagio economico e sociale - spiega Anna Rita Pignoloni, direttrice del Patronato Epasa della Cna Picena - che per noi si traduce nel numero e nella tipologia di pratiche che l'utenza ci richiede".
Ed eccoli i dati. Triplicate, ovvero da 240 del 2013 a 670 le richieste dei nuclei familiari che, avendo un reddito inferiore a 8mila Euro - si sono rivolti in Cna da gennaio a ottobre 2014 per le domande relative ai vari bonus previsti da Governo, Regione e comuni: dallo sconto sulle bollette dal gas e della luce alla riduzione delle spese per l'acquisto dei libri di testo dei figli. E di questi "richiedenti" nel 2013, 30 hanno dichiarato di essere disoccupati. Nel 2014 i richiedenti disoccupati sono invece saliti a 110.
"Sono dati drammatici - precisa Ilario Persiani - presidente regionale di Cna Pensionati - che contengono al loro interno un altro dato molto preoccupante e che nel 2015 noi come Cna e tutti coloro che operano nell'area del sociale dovranno  valutare con grande attenzione e affrontare con determinazione. Non dimentichiamo infatti che nel nostro territorio oltre il 50 per cento delle spese per la cura di persone con difficoltà, anziani e no, è a quasi completo carico delle famiglie". Il dato cui fa riferimento il presidente regionale di Cna Pensionati è relativo all'età di chi chiede interventi di sostegno al proprio reddito. Sempre in base alle pratiche espletate negli uffici della Cna provinciale di Ascoli e San Benedetto, da gennaio a ottobre 2014, rispetto allo stesso periodo del 2013, l'età media dei richiedenti di pratiche di sostegno (utenze domestiche, libri di testo, rette asili) si è drammaticamente abbassata. Nel 2013 62 richiedenti un 100 risultavano con anno di nascita precedente al 1960. Nel 2014  la proporzione si è quasi totalmente ribaltata: il 34 per cento dei richiedenti è risultato avere più di 54 anni, il 66 per cento meno. E con l'ingresso - che era invece in percentuale irrisoria negli anni precedenti - di una nuova categoria a rischio povertà: uno su tre richiedenti ha infatti meno di 35 anni, con uno o più figli a carico e monoreddito. Ovvero con un solo genitore occupato o in quanto genitore single.
"Anziani e famiglie giovani - conclude Giuseppe Brutti, appena eletto presidente provinciale di Cna Pensionati di Ascoli Piceno - condividono, dalle analisi fatte dai nostri operatori che sono al contatto con il pubblico, problematiche sempre più simili. Questo è lo specchio di una crisi sempre più grave e diffusa ma anche un segnale preciso per noi per proseguire in un'azione di sostegno al reddito dei nuclei più svantaggiati. Sostegno che la Cna mette in campo con le proprie azioni di sindacato a livello comunale, regionale e nazionale: dall’Imu ridotta alle agevolazione per i trasporti pubblici, alle convenzioni con centro di assistenza sanitaria e con i comuni per i servizi di sostegno che possono erogare. E con azioni, specifiche per il nostro territorio di convenzioni che stipula quotidianamente Cna Pensionati per offrire a chi ne ha bisogno prestazioni sociali, assistenziali e sanitarie al costo più basso possibile. Per gli anziani, diciamo noi che rappresentiamo i pensionati della Cna, ma non solo per loro. Come ci dicono chiaramente le statistiche".

Stampa la pagina

ANDREA CALVARESI DOTTORE CON 110 E LODE E TESI SUL LAVORO IN CNA
Lunedý, 22 Dicembre 2014 - 09:43 Inviato da : admin
MAXdevCON LA CNA DI ASCOLI SICUREZZA DA… 110 E LODE

fullsizerender_400
Si è laureato con il massimo dei voti e la lode Andrea Calvaresi della Cna di Ascoli Piceno. Il suo corso di studi quello relativo alla Laurea Magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie della Prevenzione. Università dell’Aquila, relatrice professoressa Loreta Tobia. “Oltre agli auguri al nostro funzionario – precisa Luigi Passaretti, presidente della Cna Picena – ci piace sottolineare il fatto che Andrea ha svolto la tesi per la sua laurea proprio prendendo spunto dal lavoro che svolge in Cna nel campo della prevenzione e della sicurezza. Per noi un doppio motivo di orgoglio: ovvero sia il fatto che la Cna è diventata oggetto di tesi e sia il fatto che grazie a questi approfondimenti di alto profilo professionale i nostri associati potranno contare su servizi sempre più meticolosi e accurati”.
In neodottore Andrea Calvaresi ha presentato come obiettivo del suo studio, e quindi della sua tesi: l’analisi della situazione reale delle imprese artigiane associate alla Cna di Ascoli Piceno in merito alla tutela della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro attraverso un confronto con i dati nazionali degli infortuni e delle malattie professionali comparati con le verifiche che Andrea Calvaresi ha compiuto sul campo, nelle aziende del territorio, svolgendo la sua mansione in Cna.

Stampa la pagina

IL DOCUMENTO ELABORATO DAL GARANTE PER AGEVOLARE LE IMPRESE
Venerdý, 19 Dicembre 2014 - 10:40 Inviato da : admin
MAXdev

SCARICA DA QUI IL VADEMECUM SULLA PRIVACY

 

documento1_copia_400_01
 

 

Stampa la pagina

IL 16 DICEMBRE LA FATIDICA DATA DEI PAGAMENTI
Lunedý, 15 Dicembre 2014 - 14:25 Inviato da : admin
MAXdevSTUDIO CNA SULLA TASSAZIONE LOCALE: UN CONTO DA MILLE EURO IN PIU’ PER I LABORATORI ARTIGIANI E I NEGOZI DEL PICENO
cna_passaretti_e_balloni_400_01
 
Mille e trentotto Euro in più per un laboratorio artigiano “tipo”, ottocento e ottantasei Euro in più per un negozio. Questo è il “conto” che piccole imprese artigiane e commerciali del Piceno si ritrovano a dover pagare in questo pesantissimo tax day del 16 dicembre 2014. L’osservatorio permanente nazionale della Cna sulla tassazione delle Pmi ha elaborato i dati della provincia picena e portato alla luce un livello di tassazione davvero difficile da sostenere. “In un’analisi di qualche mese fa – spiega Francesco Balloni, direttore della Cna di Ascoli – era emerso che fino a ferragosto le nostre piccole e medie imprese artigiane e commerciali dovevano lavorare per il fisco. Solo nei mesi successivi per il vero e proprio reddito d’impresa. Ora questa ennesima mazzata che, a dispetto di tutti i proclami su innovazione e slancio produttivo, renderà ancora più difficile per le imprese investire per il futuro e per l’occupazione”.
Imu, Tasi, Tari e Ici – nelle diverse modulazioni in base al tipo di attività e alla sua collocazione territoriale – nel 2011 (è questo il raffronto fatto dall’Osservatorio Cna) costavano a una piccola impresa artigiana del Piceno una media di 1.946 Euro. Nel 2014 la cifra è diventata di 2.985 Euro. Con un incremento rispetto all’anno scorso  del 6,8 per cento e addirittura con un più 53,4 per cento rispetto ai valori del 2011. Più o meno stessa mazzata per un negozio alle prese con il pagamento delle medesime tasse. Nel 2011 1.691 Euro, nel 2014 2.576 Euro. Con un incremento dell’8,4 per cento rispetto all’anno scorso e del 52,4 per cento rispetto al 2011. “Le imprese si aspettano una riduzione della tassazione – aggiunge Luigi Passaretti, presidente della Cna Picena – invece Imu, Tasi e ora anche la Tari, ovvero la tassa sullo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, vanno a completare un micidiale terzetto di imposte comunali che pesano sia sugli immobili a destinazione abitativa, sia su quelli delle imprese. Ciò è quanto ci attende in questo terribile 16 dicembre a fronte si speranze e aspettative, per ora del tutto disattese, di portare almeno la deducibilità dell’Imu dall’attuale 20 per cento al 100 per cento”,
Il Piceno – sempre in base allo studio Cna – si pone in una posizione per fortuna ben lontana dai casi limite, come quelli di Reggio Calabria o di Bologna, dove il carico d’imposta è quasi raddoppiato dal 2011 ad oggi. Ma ben lontana anche dagli esempi più “virtuosi” di città come Viterbo o Padova, dove l’aumento dell’imposizione locale è rimasto contenuto fra i 200 e i 300 Euro complessivi. Nelle Marche, invece, la maglia nera per l’incremento di imposizione va a Fermo per i laboratori artigiani (più 80 per cento) e a Pesaro per i negozi (più 105 per cento).

Stampa la pagina

CNA E CAMERA DI COMMERCIO DI ASCOLI PICENO PER LO SVILUPPO DEL MICROCREDITO
Lunedý, 15 Dicembre 2014 - 08:31 Inviato da : admin
MDPro

FINANZIA LA TUA IDEA IMPRENDITORIALE

 

microcredito2_b_400
 

 

Stampa la pagina

NELLA SALA DELLA VITTORIA DELLA PINACOTECA DI ASCOLI
Venerdý, 12 Dicembre 2014 - 14:25 Inviato da : admin
MAXdev

CONVEGNO DELLA CNA DI ASCOLI SULLE START UP: SUCCESSO DI PUBBLICO IN UN INCONTRO CHE HA MESSO A CONFRONTO SCUOLE, IMPRESE E ISTITUZIONI

convegno_sindaco_400
 
Oltre duecento ragazzi dell’Ist, dell’Istituto tecnico agrario e dell’Alberghiero di Ascoli Piceno si sono ritrovati nella Sala della Vittoria della Pinacoteca per il convegno organizzato dalla Cna di Ascoli sul tema “Start up, come cominciare?”. Studenti, insegnanti, rappresentanti delle istituzione e giovani imprenditori della Cna hanno dato vita a un incontro che ha sviscerato potenzialità e problematiche che devono affrontare i giovani che hanno una loro idea imprenditoriale e hanno l’obiettivo di trasformarla da sogno in un concreto progetto di vita e di lavoro.

Il Convegno è stato aperto dal presidente provinciale della Cna, Luigi Passaretti, che ha rimarcato l’azione che l’Associazione svolge da anni per creare le giuste sinergie fra mondo della scuola e mondo delle imprese.
 
Francesco Balloni, direttore della Cna Picena e Massimo Capriotti, direttore di Fidimpresa Marche, si sono invece soffermati sui tanti aspetti tecnici e operativi che le moderne start up devono mettere in atto per essere da subito competitive su un mercato sempre più globale, più complesso e più difficile da aggredire.
 
Il saluto della città è stato portato dal sindaco Guido Castelli, mentre Gino Sabatini, presidente della Camera di Commercio, ha assicurato i tanti giovani presenti sull’impegno delle istituzioni del territorio per dare concretezza ai loro progetti.

convegno_sabatini_400
 
I lavori del convegno hanno avuto il loro momento cruciale quando, introdotti dalle dirigenti Maria Luisa Bachetti e Patrizia Palanca, alcuni studenti hanno illustrato il lavoro fatto sulle start up, con progetti concreti che hanno portato l’Its a realizzare un vero e proprio portale on linee per la promozione del Piceno e l’Agraria a far sì che la didattica nel campo dell’agroalimentare diventasse una vera e propria prova pratica di azienda che produce tipicità.
 
convegno_pubblico_400
 

Stampa la pagina

CONVEGNO VENERDI' 12 DICEMBRE - ORE 10 - SALA DELLA VITTORIA - PINACOTECA DI ASCOLI PICENO - PIAZZA ARRINGO
Giovedý, 11 Dicembre 2014 - 10:09 Inviato da : admin
MAXdevINDAGINE DELLA CNA DI ASCOLI SULLE START UP: IL PICENO HA BISOGNO DI NUOVE IDEE E DI INNOVAZIONE
locandina_g_400

Crisi e, allo stesso tempo, voglia di fare impresa. Ma che impresa? Che futuro? Quale lavoro? Innovazione e idee innovative restano la chiave di volta per le speranze del Piceno. "La Cna di Ascoli lavorerà nel 2015 con ancora maggiore determinazione su questo fronte perché tutte le analisi ci portano a dire che questo sarà il campo nel quale si giocherà l'economia del Piceno e tutta la tenuta sociale di un territorio". Così Luigi Passaretti commenta l'azione della Cna Picena nel campo delle start up innovative e realizzate da quei tanti giovani che hanno un'idea d'impresa e un sogno professionale da realizzare.
retrookcartolina_progra_ok_400_01Innovazione, parola d'ordine. Da un'indagine del Centro studi regionale della Cna in questo terzo trimestre 2014 ben 92 imprese del Piceno su 100 prevedono di avere difficoltà a trovare profili professionali adeguati alle esigenze dell'impresa e in grado di fornire il necessario valore aggiunto all'attività. Anche per questo motivo - in questo caso i dati del Centro studi regionale della Cna si riferiscono ai primi 9 mesi del 2014 - sono entrati nell'organico delle aziende con meno di 50 dipendenti un numero di dirigenti, specialisti e tecnici pari all'11 per cento della forza lavoro complessivo. Un dato molto inferiore alla media nazionale questi profili cosiddetti highs kill con una percentuale pari al 18 per cento dell'intera forza lavoro di un'azienda.
"Voglia" di start up sempre meno convenzionali. "Il 2015 - spiega Francesco Balloni, direttore della Cna di Ascoli - per l'avvio delle imprese varrà più che mail il principio che è la domanda del mercato a decidere le sorti delle imprese esistenti e sopratutto delle nuove che si affacciano nel mondo dell'imprenditoria".
Servizi e turismo, idee innovative. La richiesta del territorio - sempre secondo l'analisi della Cna Picena - si misura anche in base al trend che ha avuto l'economia nei primi nove mesi del 2014. L'occupazione maschile nel Piceno continua a calare (meno 2 per cento rispetto allo stesso periodo del 2013) mentre recupera (più 1,9 per cento rispetto al 2013) quella femminile, proprio per la maggiore richiesta del mercato nei settori del servizi e soprattutto del turismo.
img_8105_400
Giovani sempre a... rischio. In attesa dello slancio impresso dalle start up di ultimissima generazione, l'imprenditoria giovanile (con titolari con meno di 35 anni), così come l'occupazione degli under 29, resta critica. Fra il 2011 e il 2014 le imprese giovanile nel Piceno sono passate da 4.506 a 4.172, con una flessione del 3 per cento. Ma nel Piceno resta la sia pur magra consolazione che su questo fronte ha fatto registrare il calo più contenuto rispetto al resto della regione che, nello stesso periodo, ha registrato una flessione del 5,4 per cento.

Stampa la pagina

LA CNA DI ASCOLI ANALIZZA LA CRISI DEL SETTORE COSTRUZIONI E ILLUSTRA LE AZIONI DI RILANCIO
Martedý, 09 Dicembre 2014 - 11:34 Inviato da : admin
MAXdev

CNA COSTRUZIONI ASCOLI: IN 7 ANNI IL MERCATO DEL MATTONE HA PERSO IL 60 PER CENTO DELLE COMMESSE


cna_castelli_01CASTELLI, PRESIDENTE PROVINCIALE DI CNA COSTRUZIONI: MA DAL 2007 E’ LA PRIMA VOLTA CHE I DATI (DEL PRIMO SEMESTRE 2014) PER LE COMPRAVENDITE TORNANO IN POSITIVO. L’IMPEGNO DELLA CNA PER LE PICCOLE IMPRESE IMPEGNATE IN RISTRUTTURAZIONI E PER SOSTENERE L’APPLICAZIONE DEL PIANO-CASA. LA CNA DI ASCOLI COINVOLGERA’ DIRETTAMENTE GLI AMMINISTRATORI CONDOMINIALI

“Dei problemi del settore se ne parla ormai da anni, ora è il momento di concretizzare le azioni di ripresa utilizzando quello che può offrire ai cittadini e alle nostre piccole imprese sia il Piano-casa che le varie azioni previste per incentivare ristrutturazioni e riqualificazioni immobiliari in chiave di sostenibilità e di risparmio energetico”. Così Giuseppe Castelli, presidente provinciale di Cna Costruzioni, sintetizza la situazione in provincia e le azione che la Cna ha in programma per il 2015 per un settore, come quello dell’edilizia, che tutti definiscono trainante per l’economia ma che versa ancora di gravi difficoltà.
Primi 6 mesi 2014: 2,7 per cento in più per le compravendite di abitazioni. Per supportare l’analisi con dati concreti, la Cna di Ascoli ha utilizzato i dati che la Banca d’Italia fornisce sul mercato immobiliare. Ebbene: nel 2007 in tutta la provincia di Ascoli vi furono 2.501 transazioni bancarie legate al mercato immobiliare. Nel 2013 ce ne sono state solo 1.156, con un calo del volumi superiore al 60 per cento. Nei primi sei mesi del 2014 le transazioni sono state, invece, 993. “In sei mesi il mercato si è mosso – aggiunge Castelli – quasi quanto lo ha fatto in tutti i dodici mesi dell’anno passato. Se il dato sarà confermato nei restanti sei mesi, possiamo arrivare a circa 1.800 transazioni, ovvero ai livelli del 2010. Ma i numeri del 2007, ultimo anno prima della voragine causata dalla crisi, sono ancora lontani e sarà dura raggiungerli”.
La sfida della sostenibilità e della riqualificazione. “Nel nostro territorio – aggiunge Luigi Passaretti, presidente provinciale della Cna – il 20,5 per cento degli edifici risultano costruiti prima del 1919. Quindi sia per l’edilizia abitativa che per quella storica il lavoro di valorizzazione e riqualificazione è un poderoso valore aggiunto sia per l’attrattività del territorio che per le potenzialità di commesse ottenibili dalle imprese”.
Chiudono ancora troppe imprese di costruzioni: le azioni per rivitalizzare il credito. Nel terzo trimestre del 2014, rispetto al terzo del 2013, nelle Marche le imprese di costruzioni sono diminuite del 2,8 per cento. La provincia di Ascoli, purtroppo, fa ancora registrare il peggiore dato della regione con un calo del 3,9 per cento. E non è tutto dal 2008 al 2014 il settore ha lasciato sul campo oltre il 15 per cento della forza lavoro occupata. “Piano-Casa, incentivi, messe a norma e riqualificazione sono benzina di vitale importanza – conclude Francesco Balloni, direttore della Cna di Ascoli – ma sia le imprese che le famiglie per agganciare questo importante meccanismo di incentivazioni e di agevolazioni hanno bisogno prima di tutto di poter tornare a contare sul credito concesso dalle banche. Come Cna, già programmati per tutto il 2015, abbiamo una lunga serie di incontri e appuntamenti con imprenditori, istituzione e banche per cercare di ripristinare questo fondamentale collegamento”.
I condomini come piccole realtà produttive. “Fra le azioni che abbiamo in programma – conclude il presidente Castelli – incontri e momenti di formazione e informazione nei quali coinvolgeremo anche gli amministratori dei condomini. Il nostro obiettivo è far si che anche queste importanti realtà amministrative nel campo dell’edilizia, siano informate per poter poi operare, nel campo delle ristrutturazione e della varie messe a norma, come vere e proprie società che si rivolgono alle imprese per i lavori di cui hanno bisogno”.

Stampa la pagina

IL 6, 7 E 8 DICEMBRE AL CENTRO DEGLI ARTIGIANI DELLA CNA, IN VIA DEL TRIVIO AD ASCOLI PICENO
Giovedý, 04 Dicembre 2014 - 16:46 Inviato da : admin
MAXdev

ARTIGIANATO "INSIEME"

 

pagina_1_copia_400_106

 

LA CNA DI ASCOLI “INSIEME” PER ARTIGIANATO, COMMERCIO E TURISMO
TRE GIORNI (6, 7 E 8 DICEMBRE) DI PROMOZIONE, ESPOSIZIONI ED EVENTI IN VIA DEL TRIVIO AL CENTRO DEGLI ARTIGIANI DELLA CNA PICENA

Cna di Ascoli Piceno, “insieme” per la promozione del territorio e delle produzioni tipiche e tradizionali. “Nell’annunciare l’evento che contraddistinguerà la nostra azione per questo settore durante il ponte dell’Immacolata, come Cna avviamo anche un nuovo e più incisivo percorso per quanti riguarda le sinergie fra l’artigianato che contraddistingue il territorio e lo stesso territorio, ovvero la sua attrattività e il turismo”. Lugi Passaretti, presidente della Cna di Ascoli Piceno, sintetizza così l’azione che l’Associazione ha in programma per tutto il 2015, l’anno che per la nostra economia sarà anche caratterizzato da un evento di straordinaria importanza, come l’Expo 2015.
“Food e Craft sono due termini che contraddistingueranno l’Expo – precisa Barbara Tomassini, presidente provinciale di Cna Artistico e Tradizionale – e noi avviamo questo percorso di sinergia proprio con questo primo evento che abbiamo in programma per il 6, il 7 e l’8 dicembre. Artigianato artistico e tipico, alimentare, moda. Il nostro sistema associativo ha potenzialità molto forti e d’eccellenza in questi campi. L’impegno e l’azione Cna sarà volta a far sì che tutto questo generico ma smisuratamente ricco Made in Italy proceda, e per tutto il Piceno, insieme”.
Il 6, 7 e 8 dicembre la Cna si dà appuntamento con i propri artigiani in via del Trivo, nei locali del Centro degli Artigiani che si candidano sempre più ad essere polo sinergico e di attrattività per tutte le attività imprenditoriali che hanno a che fare con il centro storico di Ascoli Piceno. “Artigianato ma anche commercio. E poi  turismo. Sena sinergie le strade per il futuro non si possono più percorrere”. Aggiunge Francesco Balloni, direttore della Cna di Ascoli, che precisa ancora: “Con queste giornate di aggregazione e promozione rinsaldiamo una sinergia fra categorie produttive che solo patrimonio del nostro territorio. E rinsaldiamo quel percorso, da poco avviato con l’Amministrazione comunale, che ci dovrà portare nel 2015 ad azioni su tutto il centro storico di Ascoli, tutto l’anno e per andare a contraddistinguere con il marchio dell’eccellenza tutti gli appuntamenti più significativi che ha in calendario questa città”.
Dalla mostra-mercato che contraddistinguerà il ponte dell’Immacolata in via del Trivio, a tutto il 2015. “Questo centro sarà il laboratorio della creatività e dell’artigianato di Ascoli – dice ancora Barbara Tomassini – e da qui si dirameranno azioni ed eventi per tutta la città. Sempre in sinergia con il Comune abbiamo già avviato percorsi importanti, come ad esempio quello degli Ori delle Dame per la Quintana. La calendarizzazione degli eventi per il 2015 vedrà anche appuntamento fissi, oltre qui in via del Trivio, anche in piazza Ventidio Basso che sarà sempre più la piazza dell’arte, dell’artigianato e di tutte le attività produttive”.
“Noi come Cna – conclude il presidente Passaretti - avremo il compito di coinvolgere tutte le aziende che operano sul territorio, artigiane, commerciali e turistiche, nonché di tutti i settori. Eventi di promozione qui nel nostro centro e appuntamento fissi e tematici, tutto l’anno, in piazza Ventidio Basso. Coinvolgendo tutti i settori e, grazie al sistema regionale e nazionale della Cna, anche operatori che vengono da altre parti d’Italia. Il tutto per dare un respiro più ampio alle attività dei nostri imprenditori e occasioni importanti per il turismo che, come ci dicono gli ultimi dati del nostro Centro studi regionale, avrebbe grandi potenzialità di destagionalizzazione che purtroppo ancora non siamo riusciti ad agganciare in modo incisivo e utile per fare reddito su questo territorio, dalla costa alla zona montana, passando per le città d’arte, Ascoli in testa”.
L’evento “Artigianato Insieme”, programmato in via del Trivio dalla Cna Picena per il 6, 7 e 8 dicembre, sarà caratterizzato da esposizione e vendita di prodotti tipici, dalle dimostrazioni del lavoro artigiano, dalle degustazioni di prodotti tipici, è vedrà impregnati per tutti i tre giorni aziende che spaziano in molti settori dell’artigianato, dell’agroalimentare e del commercio.

 

mercatino_per_sito_400

Parteciperanno all’evento in via del Trivio il 6,7 e 8 dicembre:

1)    Cinzia Cordivani, Ascoli Piceno, ceramiche artistiche
2)    Antica Salumeria di Rita Pia, Ascoli Piceno, prodotti alimentari di salumeria
3)    Artè di Barbara Tomassini, Folignano, dipinti e ceramiche artistiche
4)    Anna Maria Gandini, Ascoli Piceno, pittura su ceramica
5)    Arte e Mestiere di Simona Forlini, Ascoli Piceno, cornici
6)    La Bottega delle Olive, Ascoli Piceno, prodotti alimentari, olive tipiche
7)    Patrizia Bartolomei, Ascoli Piceno, porcellana
8)    Andrea Fusco, Ascoli Piceno, ceramiche artistiche
9)    I Biancucci, di Giuseppina Di Spurio, Ascoli Piceno, dipinti e ceramica
10)    Armando Corvaro, Folignano, produzione confetti
11)    Unione Cna Artistico di Ascoli Piceno
12)    Unione Cna Alimentare di Ascoli Piceno
13)    Unione Cna Federmoda di Ascoli Piceno
14)     Il Forno di Collina di Emanuele Michilli, Montemonaco
14)     Molitoria La Cerrosa, Maltignano

 

Leggi tutto... (32 byte rimanenti) Stampa la pagina

IN PRIMO PIANO
MENU PRINCIPALE
ALTRE VOCI
PROMUOVI L'AZIENDA
WEB TV
INTERNAZIONALIZZAZIONE
LAVORA CON LA CNA
CREDITO
SISTEMA CNA








CRAI

Powered by CNA Info Service